Indietro
1920x580

Bagnetto al cane?

Si può fare anche a casa, ma con i prodotti giusti

Toelettatura? Possibile anche a casa, per il nostro amico a quattro zampe. L’importante è sapere alcune cose basilari.

La prima, è che mai si deve usare il prodotto che utilizziamo per noi sotto la doccia. Ovvero, lo shampoo o il bagnoschiuma a uso umano. Il perché è presto detto: il pH dei cani è meno acido, sta fra il 5,5 e il 7,5 (mentre il nostro è fra il 5,2 e il 6,2). Quindi, uno shampoo chimico, con coloranti artificiali o fragranze artefatte gli provocherà secchezza della cute e possibili dermatiti o accessi di prurito. Inoltre lo shampoo a uso umano potrebbe produrre una più facile  diffusione dei batteri sulla pelle del cane. 

Inoltre, grande attenzione deve essere prestata alla temperatura dell’acqua. La pelle del cane è composta da 3 a 5 strati di epidermide, mentre la nostra ne conta in media 15. Uno shampoo umano inoltre, non avrà lo stesso potere pulente sul pelo canino per via della diversa composizione chimica.

Quindi dovrete comprare prodotti specificamente creati per lui. E munirvi di una spazzola, con cui spazzolare il manto dopo averlo massaggiato con la lozione pulente. È importante scegliere la spazzola adatta al manto dell’animale, in modo da rendere il pelo morbido e liscio. Per le orecchie, bisogna fare attenzione: se proprio dovete pulirle, fatelo con un detergente apposito e con una garza inumidita, mai con getto diretto. L’asciugatura va fatta prima tamponando il manto e poi con il phon. Anche i cani si prendono infreddature! Quindi non lasciatelo bagnato a meno che non ci sia un sole estivo con 40 gradi. Asciugatelo sempre con il phon, anche qui, facendo attenzione a mantenere la temperatura tiepida e la distanza fra l’asciugacapelli e il pelo del cane.

pet

Eventi

Bello, italiano, sostenibile

Stiamo parlando di lip gloss!